Come si alimentano gli idropulsori

Di idropulsori se ne possono trovare in commercio di varie dimensioni, fra i più ingombranti del tipo fisso da bagno o di taglia smart come i modelli portatili, per avere un quadro più esauriente si rimanda alla consultazione del sito www.sceltaidropulsore.it. I prodotti di dimensioni più grandi strutturati con un manico fisso comunicante con la base in certi casi sono dotati anche di vano porta ugelli, una comodità che non tutti gli idropulsori sul mercato offrono. Ad esempio, non ce l’hanno i modelli cordless, che montano nella migliore delle ipotesi un piccolo supporto ancorato alla base in grado di contenere un solo ugello. Il tipo di alimentazione di un idropulsore condiziona la scelta, insieme ad altri fattori come le performance e la semplicità d’uso. Gli idropulsori sono alimentati in tre maniere: a rete, a pile e con batteria interna.… Leggi Tutto

Lavasciuga, carica sì, ma non troppo

Nell’analisi delle specifiche tecniche di una lavasciuga non si può tralasciare di verificare la sua capacità di carico. Troppo importante questo aspetto per sorvolare, anche perché dal calcolo della capienza dipende in gran parte la bontà della scelta di questo utile elettrodomestico, nel dubbio può guidarci al meglio il sito www.lavasciugamigliore.it. La capacità di carico va conosciuta a priori, come sempre avviene anche per le lavatrici e le asciugatrici, per interpretare al meglio le potenzialità di questo piuttosto che quel modello, ma soprattutto per soddisfare i bisogni soggettivi e dell’intero nucleo familiare. Va subito messo in chiaro che la capienza riferita al lavaggio è diversa da quella relativa alla fase di asciugatura, anche se della stessa macchina si tratta. Questo perché un carico pieno per il lavaggio sarà eccessivo durante il ciclo di asciugatura che non riuscirà a smaltire… Leggi Tutto

Monitor per Pc, i parametri indizi di performance

Luminosità, contrasto e tempi di risposta sono fra i parametri che danno la misura della qualità di un monitor per Pc. Fra i fattori determinanti da valutare nella scelta di uno schermo per computer c’è proprio la luminosità, indicata con la sigla cd/m2. Questo valore consente di conoscere il livello di qualità visiva a prescindere dall’intensità della luce naturale. In un monitor standard il valore della luminosità si attesta intorno ai 250 cd/m2, anche se in commercio sono reperibili display che arrivano anche a 300 cd/m2, ma è sempre meglio non esagerare, perché bisogna sapere che una luminosità eccessiva può ledere la vista. Il rapporto di contrasto è un altro valore fondamentale per la qualità di un monitor per pc. Il contrasto è il valore che si basa sul rapporto chiaroscuro fra bianco e nero, di solito è un… Leggi Tutto

Tappeto elastico, che succede se resta inutilizzato?

 Il tappeto elastico è uno spasso, non c’è che dire, diverte e aiuta ad allenarsi nell’esercizio fisico e a mantenere un’ottima tonicità muscolare, inoltre piace proprio a tutti, ai bambini che lo prendono come un gioco e ai grandi che tornano bambini e, con un po’ di costanza, possono pure tornare in forma perdendo qualche chilo a forza di saltare. Ma trattandosi di un attrezzo che, solitamente, viene montato all’aperto, può capitare che, soprattutto in inverno, possa restare inutilizzato per mesi. Che fare se il vostro tappeto elastico resta fermo per un po’ di tempo? Non dimenticate di verificare sempre lo stato dell’attrezzo, in particolare non solo il telo da salto, ma anche le componenti meno evidenti, le giunture e i cuscinetti di protezione che servono ad ammortizzare i rimbalzi o gli atterraggi e che, col tempo, si potrebbero usurare.… Leggi Tutto