Come usare le affettatrici elettriche domestiche

Usare le affettatrici elettriche domestiche per un taglio perfetto su ogni cibo..

Le affettatrici elettriche sono nate per essere un aiuto organico e pratico per ottenere un taglio scorrevole e perfetto. Così vale per quelle professionali ma anche per quelle domestiche che devono però affrontare un utilizzo più sporadico.
Per acquistarne una occorre però capire alcuni elementi importanti che potrete conoscere leggendo questo sito sulle migliori affettatrici elettriche e non dal quale potrete raccogliere molte indicazioni utili a scegliere la macchina più adatta.

Sono dotate di un motore che consente un taglio preciso, più o meno potente rispetto alle macchine professionali, ma quasi sempre molto silenzioso con una potenza di circa 70 W quel che basta per utilizzare in modo sporadico l’apparecchio. In commercio ce ne sono di diversi modelli e tipi differenti tra loro per alcuni dettagli e dai prezzi abbastanza contenuti, sono però un po’ più piccoli rispetto a quelli professionali, e con una resa un po’ più ridotta.
Parlando di motore dobbiamo ricordare che esistono due categorie di affettatrici: quelle a trasmissione diretta e quelle a cinghia.

Nelle affettatrici che rientrano nel primo gruppo, il motore arriva fino alla lama. La potenza del motore definisce quindi se l’affettatrice è un prodotto buono o meno buono; se la potenza è modesta, il taglio sarà difficoltoso e incerto.
Le affettatrici elettriche a cinghia sono fatte in modo tale che non si trasmetta la carica direttamente alla lama ma che questa passi attraverso alle cinghie, prima di giungere alla lama. Questo metodo non rende particolarmente apprezzate le affettatrici elettriche con motore a cinghia perché le rende più lente visto che l’energia si disperde prima di arrivare alla lama.

Ma quale scegliere è una decisione legata alcune volte non solo al cibo da affettare ma anche allo spazio occupato dall’apparecchio. Questo ha spinto i produttori a realizzare affettatrici dall’ingombro ridotto riducendo anche il costo finale.
La qualità del taglio non sarà perfetta come con le affettatrici professionali ma le dimensioni ridotte sono apprezzate per maneggevolezza e leggerezza. Le affettatrici più economiche fanno però un grande uso di plastica che può essere problematica al contatto coi cibi.