Tappeto elastico, che succede se resta inutilizzato?

 Il tappeto elastico è uno spasso, non c’è che dire, diverte e aiuta ad allenarsi nell’esercizio fisico e a mantenere un’ottima tonicità muscolare, inoltre piace proprio a tutti, ai bambini che lo prendono come un gioco e ai grandi che tornano bambini e, con un po’ di costanza, possono pure tornare in forma perdendo qualche chilo a forza di saltare. Ma trattandosi di un attrezzo che, solitamente, viene montato all’aperto, può capitare che, soprattutto in inverno, possa restare inutilizzato per mesi. Che fare se il vostro tappeto elastico resta fermo per un po’ di tempo?

Non dimenticate di verificare sempre lo stato dell’attrezzo, in particolare non solo il telo da salto, ma anche le componenti meno evidenti, le giunture e i cuscinetti di protezione che servono ad ammortizzare i rimbalzi o gli atterraggi e che, col tempo, si potrebbero usurare. Anche il sistema di fissaggio va costantemente monitorato se si vuole avere la certezza di disporre di un trampolino sicuro e affidabile. Ci sono poi mesi, come quelli invernali in cui il trampolino resta inutilizzato per via delle temperature rigide o per il fogliame che invade il telo in autunno avanzato. In questi casi, per preservarlo, è sempre bene rimuovere la rete protettiva dotata di montanti e, se possibile, riporla al coperto da intemperie e temperature sottozero.

Non va, difatti, dimenticato che proprio la rete di protezione di un tappeto elastico, essendo in tessuto, è quella più esposta a danni e deterioramenti dovuti agli agenti atmosferici. Rimuovere il telo sarà una precauzione che lo salverà dall’acqua piovana che, depositata a lungo, può danneggiarlo. Per quanto riguarda la struttura, invece, non dovrebbero esserci problemi perché è concepita per resistere alle aggressioni delle intemperie e del gelo, ma potrebbe darsi che in presenza di ammaccature, urti o ruggine anche quella necessita di riparazioni e manutenzione. Chi non  ha spazio spazio a sufficienza per riporre il tappeto elastico, può comunque togliere almeno la rete protettiva e porla al centro del telo da salto eppoi coprire il tutto con un rivestimento protettivo. In caso di neve non farla mai accumulare ma rimuoverla prontamente dal telo. Altre utili informazioni su www.sceltatappetoelastico.it.